Glossario - Printer Center

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Glossario

Informazioni utili

Glossario dei termini relativi alle stampanti

Bubble Jet
Bubble Jet è il nome registrato di una particolare tecnologia dell'Inkjet usata nelle stampanti Canon. Questa tecnologia, denominata anche P-POP (Plain Paper Optimized Printing), consiste nell'applicazione sulla superficie della carta di un catalizzatore immesso in una piccola goccia di solvente "ottimizzatore" a cui viene aggiunta la gocciolina d'inchiostro.

Calibrazione colore

Procedura per fare coincidere i colori di una immagine sulle diverse periferiche di input/output (scanner, fotocamera, monitor, stampante), eseguita con apposito software.

Colori primari

I tre colori fondamentali per la sintesi additiva (giallo
, magenta, ciano) che opportunamente mescolati permettono di costruire tutti i colori che appaiono in stampa. In genere viene utilizzato anche il colore nero per ottenere toni di grigio della tonalità corretta; nelle stampanti esacromatiche vengono usate anche due sfumature più chiare di magenta e ciano.

Compatibile

Materiale di consumo prodotto da una ditta diversa da quella produttrice della stampante. Permettono in genere un notevole risparmio. In commercio si trovano prodotti compatibili per stampanti delle marche più diffuse.

Driver

Software da installare sul computer che converte l'immagine o testo da stampare in informazioni da inviare alla stampante. Controlla inoltre funzioni come la densità di stampa, il numero di copie o il livello degli inchiostri. Ogni stampante richiede un driver specifico che è fornito in dotazione o può essere scaricato dal sito Internet della casa produttrice.

Esacromia

Simile alla quadricromia con in più le testine per gli inchiostri ciano chiaro e magenta chiaro, per ottenere maggiori sfumature di colore nella stampa di immagini fotografiche.

Font

Set di caratteri tipografici che possono essere rappresentati del video o dalla stampante. In molte stampanti sono residenti diversi fonts per permettere la stampa da dos. Stampando da Windows vengono utilizzati i font presenti sul computer, per cui molte stampanti economiche per Windows non hanno font residenti.

Impatto

Metodo di stampa in cui una matrice di aghi (da cui i nomi stampante ad aghi o a matrice) batte un nastro inchiostrato sulla carta, come nelle macchine da scrivere. Permette di stampare anche i moduli a ricalco.

Inkjet

Metodo di stampa in cui l'inchiostro viene gettato su carta da minuscoli ugelli inseriti nella testina. Le stampanti di questo tipo sono attualmente le più vendute. Con questa tecnologia il costo per copia è sensibilmente più alto rispetto alla tecnologia laser.


Interfaccia

Mezzo fisico che collega la stampante al computer. Può essere la porta parallela con l'apposito cavo bidirezionale, può essere la porta seriale USB nelle stampanti più recenti, oppure in alcuni casi può essere una connessione di rete Ethernet o un collegamento a raggi infrarossi oppure Bluetooth. Alcune stampanti hanno più di un tipo di interfaccia.

Laser

Metodo di stampa che utilizza un raggio laser, un tamburo fotosensibile e polvere pigmentata chiamata Toner per trasferire l'immagine su carta. La stampa così ottenuta è più precisa e duratura, richiede minore tempo ed è più economica rispetto all'inkjet. Il costo di acquisto della stampante è maggiore di una inkjet e più elevato per un modello a colori.

Materiali di consumo

Parte della stampante che è soggetta a consumo e deve essere periodicamente sostituita. Sono materiali di consumo le cartucce, le testine, i toner, i tamburi (drum).

Monoblocco

Cartuccia che comprende la testina e la tanica in un unico blocco. In questo modo la testina è rinnovata ad ogni cambio di inchiostro e quindi si mantiene sempre elevata la qualità di stampa ma il costo della cartuccia è maggiore.

Multifunzione

Che integra diverse funzioni in un unico dispositivo, per esempio stampante, scanner, copiatrice e fax.

Originale

Materiale di consumo che, in linea di massima, viene prodotto dalla stessa ditta che ha realizzato la stampante.

Porta parallela
Porta introdotta nei primi Personal Computer per collegare una stampante al computer, cosi chiamata perché i dati vengono trasmessi a gruppi di otto bit parallelamente. Si trova sul retro del computer e ha forma trapezoidale con all'interno 25 contatti. Nelle stampanti attuali è in disuso, sostituita dalla porta USB.

Postscript

Linguaggio utilizzato da molti modelli di stampanti per ricevere le informazioni dal computer. Stampando con un software che utilizza questo linguaggio si ottiene un risultato di elevata qualità.

Quadricromia
Sistema di stampa in cui sono presenti contemporaneamente le testine per i tre colori primari e la testina per il nero. È il sistema attualmente più diffuso.

Kit di ricarica
Sistemi per ricaricare di inchiostro cartucce esaurite, disponibili in kit fai da te, che permettono un grande risparmio ma richiedono un minimo di manualità per essere utilizzati.

Rigenerato
Cartuccia inkjet o toner costituito da involucro originale riempito di nuovo inchiostro o toner e rimesso in condizioni di funzionamento ottimale.

Risoluzione
Numero di punti (gocce nel caso inkjet) che vengono stampati per pollice lineare di carta, espresso in dpi (dots per inch). La risoluzione può essere diversa nel senso orizzontale rispetto al senso verticale e comunque non è direttamente significativa della qualità di stampa, ma deve essere correlata con la tecnologia impiegata. Inoltre la risoluzione andrebbe scelta di volta in volta in base all'immagine di partenza, al tipo di carta, al risultato che si deve ottenere.

Spooler

Programma che accumula temporaneamente i dati da inviare alla stampante per gestirne e renderne più veloce il flusso.

Tamburo (drum)
Cilindro rivestito di materiale fotoconduttivo presente nelle stampanti e fax laser e nelle fotocopiatrici, su cui viene costituita l'immagine che deve essere impressa sulla carta dal toner. In molte stampanti laser il tamburo è integrato nella cartuccia che contiene il toner, mentre negli altri casi è necessario sostituirlo separatamente dopo un ciclo predeterminato di copie.

Tanica
Elemento che contiene l'inchiostro. Spesso le taniche dei colori giallo, magenta e ciano sono associate in un'unica cartuccia. In altri casi le taniche sono in blocco unico con la testina.

Testina
Elemento che contiene gli ugelli di stampa e che può essere integrato nella stampante (tipo stampanti Epson) oppure parte integrante della cartuccia (tipo stampanti HP).

Toner
Polvere finissima contenente particelle di carbone, ossidi di ferro e resina. Utilizzato dalle stampanti laser e dalle fotocopiatrici per trasferire l'immagine su carta. Un tamburo lo deposita inizialmente sui fogli da stampare e successivamente, passando attraverso un riscaldatore, il toner viene fuso imprimendosi sulla carta ed andando a costituire il testo e le immagini stampate. Per estensione viene chiamata allo stesso modo anche la cartuccia contenente la polvere e il tamburo.

Trasferimento termico (TTR)

Tecnologia di stampa in cui un pigmento è trasferito da una pellicola di supporto alla carta ad opera di una testina riscaldante. È utilizzato da alcuni modelli di fax a carta comune e da alcune stampanti.

Tricromia
Sistema di stampa inkjet in cui si utilizzano solo i tre colori primari per generare tutti i colori possibili, compreso il nero. Stampando testi in nero la velocità risulta bassa e la tinta non è ben pigmentata, per cui in genere nelle stampanti tricromatiche è possibile installare temporaneamente cartucce di solo inchiostro nero.

USB
Universal Serial Bus. Porta di comunicazione e relativo cavo in cui i dati vengono trasmessi in serie un bit alla volta ed a grande velocità tra il computer e le diverse periferiche. I cavi di questo tipo possono essere collegati e scollegati ad unità accese, semplificando l'installazione di diverse periferiche.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu